Pagine

venerdì 30 marzo 2012

POLPETTE BICOLORE

Polpette di riso  

150 gr di  riso
50g di grana grattugiato
20 gr  di burro  o margarina
1 uova
pan grattato mescolato alla farina di mais
Noce moscata ( se piace il profumo)
sale
pepe
olio



Cuocere  il riso in acqua salata per 10 minuti.
Lasciare raffreddare per qualche minuto.
Aggiungere il grana, il burro, l’uovo, noce moscata, pepe e amalgamare il tutto .
Con le mani bagnate prelevare una piccola quantità di composto e formare delle palline (oppure date la forma che preferite).
Predisporre, dentro un vassoio , la miscela di pan grattato e mais e passate una per volta le polpette.
Disporle in una teglia preventivamente  oleata.

Polpette insalata riccia e pomodoro fresco
500 gr. di insalata riccia
300 gr. di pomodoro fresco
1 spicchio di aglio
20g. di olio
5 cucchiai di grana grattugiato
pane grattugiato
Olio
Sale
Pepe
Preparazione
Lavate bene l’insalata, lessarla in acqua salata.
Eliminare i semi del pomodoro, salare leggermente l’interno e  metterlo capovolto in modo che possa espellere una buona parte del liquido.
Dopo 15 minuti scolarla , strizzarla molte bene, rosolarla leggermente in padella con olio  e l’aglio.
Quando sarà asciutta, eliminate l’aglio e tritare l’insalata insieme al pomodoro.
Aggiungere pangrattato e pepe fino a raggiungere una consistenza omogenea.
Con le mani bagnate prelevare una piccola quantità di composto e formare delle palline (oppure date la forma che preferite).
Predisporre, dentro vassoio , la miscela di pan grattato e mais e passate una per volta le polpette.
Disporle in una teglia preventivamente  oleata.

Cuocere le polpette in forno caldo per 30/40 minuti a 180 gradi.



Ps. Un consiglio l'impasto si può preparare  anche il giorno prima e lasciarlo tutta la notte in frigo, questo serve a renderlo più compatto.


                                    

giovedì 29 marzo 2012

PURE’ DI CAROTE


Un purè insolito ma molto delicato, con l’aggiunta di una morbida tonalità di arancione.

600 g di carote
250 g di ricotta di pecora
5 cucchiai di olio di oliva extra vergine
sale
PREPARAZIONE
Raschiare le carote e lavarle.
Tagliarle a pezzettoni e mettetele nel cestello per la cottura a vapore.
Farle cuocere per 8-9 minuti. Unire la rictta e frullarle fino a fare un purè.
Aggiungere il sale e olio rimettere sul fuoco per 5 minuti.


mercoledì 28 marzo 2012

TORTA MOUSSE AL TRIPLO CIOCCOLATO


TORTA  MOUSSE AL TRIPLO CIOCCOLATO


PREMESSA non è una torta SEMPLICE ,  bisogna prestare attenzione e non smontare la mousse, ma soprattutto alla temperatura quando incorporiamo gli albumi montati e la panna.

potrebbe interessarti:
Torta meringata agli amaretti

Ingredienti per la base:
1 pacco di wafer alla nocciola
80 gr di burro o margarina vegetale
2 pacchi di TOGO o altri a vostra scelta.

Ingredienti per la mousse al cioccolato fondente:
2 tavolette di  cioccolato fondente
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
2 albumi
3 cucchiai rasi di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
1 cucchiaino di agar-agar  

Ingredienti per la mousse al cioccolato alle nocciole:
due tavolette di cioccolato alle nocciole
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
2 albumi
2 cucchiai rasi di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
1 cucchiaino di agar-agar  

Ingredienti per la mousse al cioccolato bianco:
due tavolette di  cioccolato bianco
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
2 albumi
1 cucchiaio raso di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
1 cucchiaino di agar-agar  

Procedimento per la base biscottata:
Ammorbidire il burro sul fuco senza farlo soffriggere.
Frullare un pacco di wafer alla nocciola e incorporare il burro.
Foderare una tortiera con anello rimovibile da 24 cm di diam. con della pellicola trasparente e stendervi sopra il composto.
Mettere in frigo



Preparazione delle mousse e identica.
Mescolare, in un pentolino, l’acqua  e agar-agar e portare ad ebollizione aggiungere la cioccolata a pezzetti  e fate sobbollire per 10 secondi, poi  spegnere il fuoco e lasciare freddare.
Nel frattempo montare gli albumi (ben sodi) e metterli in frigo.
Montare la panna e metterla in frigo.
Montare i due tuorli con lo zucchero.
A questo punto, cercando di non smontare il composto aggiungere i tuorli, poi gli albumi ed infine la panna. Riporre tutto in frigo .

Passare alla composizione:
Mettere sulla base biscottata la mousse al cioccolato fondente.
Foderare lateralmente con biscotti “TOGO” .
Continuare con la mousse al cioccolato alle nocciole ed in fine quella al cioccolato bianco.
Lascare in frigo tutta la notte per farla solidificare.

martedì 27 marzo 2012

STUFATO DI CARCIOFI E CAVOLFIORE

Stufato di carciofi e cavolfiore

Ingredienti per due persone:
4 carciofi
1 cavolfiore piccolo
3 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere di Vino bianco
1 bicchiere di salsa di pomodoro
Uno spicchio di aglio
Prezzemolo
Sale e pepe

Pulire le verdure e metterle in acqua con un limone spremuto, tagliando a spicchi i carciofi e lasciando piccole cimette per il cavolfiore.
Tritare finemente l’aglio con una manciata di foglie di prezzemolo.
Mettere l’olio in un tegame e fare rosolare a fuoco lento l’aglio e il prezzemolo.
Aggiungere i carciofi e farli rosolare per 3 minuti. annaffiare con mezzo bicchiere di vino bianco e aggiungere le cimette di cavolo alla ripresa del bollore.
In fine allungare con un bicchiere di salsa di pomodoro
( se vi piace il colore del piatto più acceso altrimenti lasciare in bianco)
Salare e pepare.
Lasciare cuocere con il suo coperchio per una mezzora, se necessita aggiungere piano piano qualche cucchiaio di acqua calda.
a tutti buon appetito

questo è Leoncino il mio gatto

lunedì 26 marzo 2012

Alga marina

LE ALGHE sono il cibo del futuro, ne parla la FAO nel suo rapporto sulla produzione alimentare.

Nel giro di 40 anni la popolazione mondiale aumenterà di 2 miliardi sorgono  ovviamente dei  dubbi :

“come sfamare tutti gli abitanti del Pianeta Terra?“

“ ci sarà spazio per coltivare cibo per tutti?”

La soluzione è sott’acqua, dove un ettaro coltivato ad alghe produce 22 mila litri di olio vegetale contro i 1.500 di uno di mais.

E poi le alghe sono largamente utilizzate come alimento in tutto il mondo, usate nella preparazione di zuppe o sushi, tostate e consumate come snack.

L’alga è ricca di vitamine, proteine e minerali come calcio, magnesio, fosforo, ferro, iodio e sodio; priva di grassi ma ricca di fibre

POLPETTE DI LUPINI


LUPIPOLPETTE
O POLPETTE  DI LUPINI
I lupini contengono  fibre,  carboidrati, ferro, pochissimi grassi ma soprattutto  proteine di buona qualità, come quelle della soia.
Purtroppo, vengono conservati in salamoia e quindi contengono un'alta percentuale di sodio, per  ridurne il contenuto è meglio  metterli a  bagno nell'acqua dolce il giorno prima e ricordarsi di cambiare l’acqua un paio di volte almeno.
Si comprano al supermercato in confezione sottovuoto, per cui possono costituire una buona scorta in frigorifero.


Una confezione di lupini sottovuoto
6 cucchiai di farina di ceci
Pane grattugiato
Olio extra vergine di oliva
Sale e pepe q.b.

Armarsi di pazienza e Sbucciare i lupini
Frullare i lupini con la farina di ceci, se serve per ammorbidire l’impasto aggiungere  qualche cucchiaio d’acqua.
Aggiungere un pizzico di sale e pepe
Formare delle palline e con le mani umide  passarle nel pangrattato.
Metterle in una teglia leggermente unta olio extra vergine di oliva.
Infornare per 30 minuti a 180 gradi
Servire su di un letto di cavolo cappuccio tagliato molto fine condito con aceto balsamico
 Buon appetito !

Millefoglie di finocchi e mozzarella


MILLE FOGLIE DI FINOCCHIO E MOZZARELLA

 
Ingredienti
3 finocchi
1 mozzarella
Paramigiano q.b.
Pane grattato q.b.
Sale

Pulite i finocchi, lavateli, asciugateli e tagliateli a lamelle sottilissime.
Mettere in una pentola un 1 litro d’acqua dove avete spremuto ¼ di limone (serve a non fare annerire durante la cottura il finocchio). Quando l’acqua giunge a bollore immergete i finocchi e il sale grosso, lasciare cuocere per 5 minuti.
Scolare i finocchi e metteteli su un canovaccio ad asciugare dall’acqua in eccesso.
Oleate una teglia e passate sopra un velo di pane grattugiato.
Fare un primo strato di finocchi e sopra mettere la mozzarella tagliata a dadini, una bella spolverata di parmigiano e pane grattato.
Ripetere con un altro stato di finocchi e sopra spolverare con parmigiano e pane grattato.
Mettere in forno caldo a 200 gradi per 45 minuti.



non resta che augurare buon appetito !

venerdì 23 marzo 2012

TORTA DI CAVOLFIORE


Torta di cavolfiore
Senza uova

Due cavolfiori medi
150 gr farina di ceci
300 ml acqua
Olio extra vergine 3 cucchiai
Sale r pepe q.b.

Pulire e lavare il cavolfiore
Lessarlo leggermente in acqua salata
Frullare le parti intere e lasciare le cimette intere
Mescolare la farina con l’acqua, salare e pepare
Infine aggiungere il purè di cavolfiore e le cimette
Cuocere con un filo d’olio in una padella antiaderente
10 minuti per lato
SERVIRE ACCOMPAGNATO CON UN BELLA INSALATA DI STAGIONE





mercoledì 21 marzo 2012

Vellutata di piselli

Green Velvet Soup ovvero Vellutata di piselli

3 cucchiai d’olio extra vergine di oliva
1 cipolla
300 gr di patate
500 gr di pisellini primavera
½ litro di brodo vegetale
Sale q.b.

Gnocchi di ricotta
250 gr di ricotta
180 gr parmigiano
Olive farcite al peperone q.b.

Preparazione:
Sgranare i piselli ( volendo potete usare anche quelli congelati).
Sbucciare le patate e tagliarle a dadolini piccoli .
Tritare finemente la cipolla.
Mettere l’olio in una padella antiaderente e far soffriggere leggermente la cipolla, aggiungere le patate e dopo un paio di minuti aggiungere un po’ di brodo vegetale continuare la cottura per circa dieci minuti.
Aggiungere i piselli e piani piano tutto il brodo fino a portare il composto a cottura.
Alla fine frullare il tutto con il minipimer  ad immersione.
Se vi piace più liquido potete diluirlo con altro brodo.

Durante la cottura preparare gli gnocchi di ricotta
Mescolare la ricotta con il parmigiano.
Fare delle piccole palline
Inserire all’interno di ogni pallina un oliva tagliata a metà, molto delicatamente

Questi gnocchi non hanno bisogno di cottura basta adagiarli delicatamente sulla vellutata e buon appetito.






martedì 20 marzo 2012


In Italia si buttano nella spazzatura 20 milioni di tonnellate di cibo , questo sarebbe abbastanza per sfamare milioni di persone. Assistiamo al paradosso , mentre molti muoiono di fame altri soffrono del male del nostro secolo: l’obesità. Il troppo cibo spazzatura ingerito, gli eccessi e gli stravizzi fanno solo ammalare gravemente il nostro corpo.
E’ finalmente nato il “last minute market” (recupero cibo e prodotti invenduti); la LMM è una società volta al recupero dei beni invenduti (o non commercializzabili) a favore di enti caritativi tramite un sistema di donazione e ritiro .
La sua formula è : “meno SPReco, più ECOlogia uguale a SUFFICIENZA” , il tutto atto a contribuire la riduzione dello spreco in tutte le sue forme anche dei prodotti definiti “freschissimi” e dei medicinali (“. Il servizio consente di raccogliere e riutilizzare i medicinali non scaduti provenienti dalle donazioni di privati cittadini, di ambulatori e strutture ospedaliere a favore degli Enti no profit)
Dobbiamo cercare di sprecare meno, purtroppo viviamo in una società dove impera il consumismo, non dico che bisogna eliminarlo ma cercare di non alimentarlo. Impariamo a ridurre i nostri consumi, limitiamo i nostri acquisti al necessario, alla sufficienza e cerchiamo di intervenire sui modelli di consumo che ci impone la società dell’usa e getta.
IN PRIMIS Il frigo; è in questo luogo che giacciono e spesso marciscono i nostri acquisti, vi siete chiesti il motivo? Forse la colpa è delle offerte speciali, delle nostre compere abbondanti, cerchiamo di pensare alle nostre esigenze prima di mettere gli alimenti nel carrello.


LinkWhitin

x