Pagine

martedì 31 luglio 2012

BAVARESE ALLA FRUTTA FRESCA

TORTA BAVARESE con frutta fresca
Questo dolce va preparato il giorno prima.


occore :  



INGREDIENTI PER LA crema di latte al cioccolato bianco
1 litro latte
200 g farina
110 g zucchero
250 ml panna montata
200 g cioccolato bianco

400 gr marshmallow


PER COMPLETARE
2 rotoli di pasta sfoglia pronta
200 g di panna fresca da montare
Frutta fresca di stagione : (fragole pesche kiwi ananas)
Zucchero a velo
Liquore per la bagna

Fare una bagna con: 1 bicchiere di  acqua 3 cucchiai di zucchero, portare ad ebolizione lasciare raffreddare e aggiungere un bicchierino  e liquore al cocco.

PREPARAZIONE DELLA BASE:

Preparate il pandispagna .





Nel frattempo stendere la pasta sfoglia asciandola su carta forno, pennellarla con acqua fredda e cospargerla   di zucchero. Infornare a 200° per 12’ circa.



PREPARAZIONE DELLA crema di latte al cioccolato bianco.
Montate la panna e metterla in frigo.
Mettete la farina e lo zucchero in una pentola, aggiungere a poco alla volta il latte in modo che non formare  grumi.
Mettete il composto  sul fuoco, aggiungete i marshmallow. Mescolate finche non sono completamente sciolti.
Alla fine aggiungete il cioccolato bianco a pezzetti.
Mettere in frigo e farlo raffreddare completamente.
 Aggiungere infine metà della panna montata. piano per smontare il composto.
Tagliate il pandispagna in 2 parti.
Raffilate i cerchi di pasta sfoglia della solita dimensione del pandispagna,

Bagnare il pandispagna .



MONTAGGIO
Appoggiate l’anello dello stampo a cerniera su un piatto da portata:
Mettete per primo un disco di pasta sfoglia e sopra la panna montata e pezzettini di kiwi .




Sopra un disco di pandispagna.

Sopra ancora metà della crema di latte, pezzettini di fragola e versare tutta la crema di latte.
Chiudete con l’ultimo disco di pandispagna.

Sopra panna montata e pezzettini di ananas.

Mettete sopra l’ultimo disco di pasta sfoglia.


Infine creare un disegno con la frutta fresca a vostro piacere.


potrebbe intressarti
cheesecake-triplo-cioccolato




torta-meringata-agli-amaretti


lunedì 30 luglio 2012

PANDISPAGNA

Piccola prefazione:

Per una perfetta riuscita di questo dolce occorre lavorare a lungo le uova e zucchero.
Questa fase serve a incorporare l'aria necessaria affinché il pandispagna  diventi  soffice e spugnoso (anche senza l'utilizzo di lievito) per assorbire meglio la “bagna” .
La bagna non è altro che uno sciroppo, che serve per dare un aroma fruttato o alcoolico al  dolce.

Le uova e lo zucchero devono essere montati per un tempo piuttosto lungo con  un  frullatore finché il composto non sia  ben gonfio, di un colore “giallo paglierino”  e -  "scrive";  vuol dire che se si fa cadere un filo d’impasto sul composto questo filo non affonda ma lascia una “scritta” un segno sulla superficie del composto.
Ricordarsi di aggiungere il sale perché favorisce  il montarsi delle uova.
Infine la farina deve essere setacciata e aggiunta in modo lento e graduale con un movimento dal basso verso l’alto per evitare la formazione di grumi e di non smontare l’impasto.

Non aprire mai il forno durante la cottura altrimenti il dolce si sgonfia e prima di sformare effettuare la prova stecchino per verificare se la torta è pronta,. All’estrazione dello stecchino, la punta deve presentarsi asciutta senza alcuna traccia di filamenti di pasta.

E per ultimo è meglio lasciare raffreddare in forno il dolce perché la differenza di temperatura potrebbe fare abbassare il volume del dolce con relativa perdita delle sue qualità morbida e spumosa.
  


Il pandispagna altro non è che una
base, ottima per essere farcita con creme essere tagliato nelle più svariate forme in fine decorato con glasse o ricoperto con panne o fondenti di zucchero o cioccolato
Se la  torta assume una aspetto bombato capovolgila la sua base sarà senz’altro molto più spianata e più facile da decorare o spalmare con panna o creme .
**********************°°°°°°°*************************
 Passiamo ora alla produzione del Pan di Spagna 

Per una tortiera di 26 cm di diametro
  • 6 uova
  • 210 gr di zucchero;
  • 210 gr di farina;
  • aroma a piacere.

Accedere il forno a 180°.
Montare  con le fruste le uova e lo zucchero  per dieci di minuti, quando il composto sarà pronto ve ne accorgerete perché le fruste lasceranno il segno del loro movimento sul composto.
Aggiungere la farina setacciata e mescolare senza fare smontare il composto.
Versare il composto nella tortiera foderata di carta forno e infornare per max 30 minuti.




giovedì 26 luglio 2012

POMODORI GRIGLIATI ALLA DIAVOLA

Ingredienti:

6 pomodori piuttosto grossi e maturi
basilico
origano
prezzemolo
Aglio
peperoncino
olio
sale


Preparazione:

Lavate i pomodori, asciugateli, divideteli a metà.
Preparate un tritto con le basilico origano prezzemolo aglio e peperoncino.
 Lasciateli riposare qualche minuto, salateli, pepateli ed ungeteli con dell'olio.

Metteteli su una griglia salata dal  lato tagliato, a calore moderato, e fateli cuocere, fino a che saranno appassiti un poco.
Girarli e mettere sopra il tritto, lasciarli cuocere finché  la buccia sarà abbrustolita.
A fine cottura bagnarli con un filo d’olio.



potrebbe intressarti
cipolle-agrodolce







catalogna-allo-stracchino-e-yogurt.






mercoledì 25 luglio 2012

PATE' CANNELLINI IN CROSTA DI MELANZANE

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di fagioli cannellini già lessi
una spicchio d’aglio
sale,
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
pepe
50 ml  di aceto di mele
un pizzico di zenzero
un pizzico di  rosmarino
10 fagiolini lessi
3 melanzane grigliate
Procedimento:

Tagliare le melanzane a fette e metterle sulla griglia calda ricoperta di sale.
Farle grigliare da ambo i lati.
Una volta grigliate passarle da un solo lato nell’olio.
Scolate bene i cannellini dall’acqua di cottura.
In un tegame mettete a soffriggere lo spicchio d’aglio con olio e cannellini, salare e pepare.
Frullate i cannellini con il rosmarino e l’aceto, deve avere la consistenza di una crema.
Con della pellicola foderate un piccolo stampo, adagiare la melanzane sulla pellicola dal lato oleato.
Stendere sopra metà del paté, adagiare i fagiolini lessi e ricoprire con il restante paté.
Ripiegate le melanzane sull’eterno del paté e lasciare in frigo per 8 ore.








potrebbe interessarti
 finte-lasagne-di-bietole


martedì 24 luglio 2012

COMPOSTA DI CIPOLLE ROSSE

· 1 kg Cipolle rosse
· 2 foglie di alloro
· 1 bicchierino di cognac
· chiodi di garofano
· 1 pezzetto di cannella
· 1/2 bicchiere di aceto balsamico

     .500gr zucchero 

Sbucciate le cipolle, tagliarle a rondelle assorbente, metterle in una ciotola con lo zucchero,  le foglie di alloro, i chiodi di garofano e la cannella, il  cognac e l’aceto balsamico.
Lasciate macerare per tutta la notte.
Mettete il contenuto della ciotola in una pentola,  fate bollire per mezz’ora.
Versare la composta ancora calda nei vasetti e  lasciarli riposare per 8 ore capovolti.
Ottima accompagnata ai formaggi.

potrebbe interessarti
formaggio-di-capra-autoprodotto



Composta di susine

2kg di susine gialle "goccia d’oro" denocciolate
500 gr di zucchero
succo di un limone
un pezzetto di cannella
3 chiodi di garofano

Un pizzico di noce moscata

snocciolare le susine metterle a cuocere per ½ ora con le spezie e  il succo di limone in una pentola.

Passato il tempo frullare con il minipimer  e aggiungere lo zucchero.
Rimettere sul fuoco per un’altra mezz’ora.

Invasare caldo e mettere i vasetti capovolti per tutta la notte oppure coprirlo con uno strofinaccio e l’indomani mattina capovolgerli.



potrebbe interessarti
focaccia-dolce-goccia-d'oro          




venerdì 20 luglio 2012

MUFFIN COCCO-CIOCCOLATO

2 uova
1 vasetto di yogurt 125 ml al cocco
200 gr farina
50  gr farina di cocco
160 gr zucchero
50 gr cacao
1 bustina di lievito
mezzo vasetto di olio di semi

montate le uova con lo zucchero, aggiungete lo yogurt, olio e farina infine il lievito.
Dividete l’impasto in due ciotole e aggiungete il cacao in polvere in un impasto.
Riempire con qualche cucchiaio di impasto bianco  i pirottini in silicone aggiungere qualche cucchiaio di impasto al cacao e coprite con un cucchiaio di impasto bianco.
Non riempire troppo i pirottini altrimenti fuoriesce in cottura.
Mettete in forno caldo per 20 minuti a 180°.

potrebbe interessarti
madeleines





vin-santo-e-cantuccini

 

mercoledì 18 luglio 2012

TIRO A SEGNO di vellutate

Un cuoco è senz’altro artista, con questa ricetta ho cercato di divertirmi con i colori “ARANCIO” e “VERDE”.




Per questa ricetta occorono du vellutate la prima quella di carote e la seconda quella di piselli.


Vellutata di carote

"Una mela al giorno leva il medico di torno" meglio TRE mele al giorno perché fanno dimagrire… leggi

Perché contiene il piruvato che è normalmente prodotto dal nostro organismo durante il processo di metabolismo del glucosio. Questa sostanza tende a inibire gli accumuli di grasso, favorendo la riduzione delle scorte di adipe nel nostro organismo.
Per ottenere un buon risultato bisogna mangiarne almeno 3 .
Un consiglio  è quello di usare  mele biologiche, e di consumare anche la buccia, dove risiedono sostanze "benevole",un vero patrimonio di sostanze antiossidanti e protettive
800 q di carote
3 mele  granny smith biologiche
1 cipolle
olio extra vergine di oliva
sale

Pulire le carote e tagliatele a rondelle, cuocere al vapore fino a ché non saranno morbide.
Tagliate  le mele  a spicchi di grandezza media.
Sbucciate e affettate finemente le cipolle.
Scaldate l'olio d'oliva  saltate le cipolle e le mele per dieci minuti, mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete le carote . Salate.
Togliere dal fuoco e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.


********************************
Green Velvet Soup ovvero Vellutata di piselli

3 cucchiai d’olio extra vergine di oliva
1 cipolla
300 gr di patate
500 gr di pisellini primavera
½ litro di brodo vegetale
Sale q.b.

Preparazione:
Sgranare i piselli ( volendo potete usare anche quelli congelati).
Sbucciare le patate e tagliarle a dadolini piccoli .
Tritare finemente la cipolla.
Mettere l’olio in una padella antiaderente e far soffriggere leggermente la cipolla, aggiungere le patate e dopo un paio di minuti aggiungere un po’ di brodo vegetale continuare la cottura per circa dieci minuti.
Aggiungere i piselli e piani piano tutto il brodo fino a portare il composto a cottura.
Alla fine frullare il tutto con il minipimer  ad immersione.
Se vi piace più liquido potete diluirlo con altro brodo.


 



Ora passiamo alla creazione del piatto

Mettiamo prima la vellutata di carote, poi quella di piselli ed infine una cucchiaiata di vellutata di carote.

mettete un pò di olio extravergine a crudo e una spolverata di parmiggiano.



B U O N    APPETITO !!!


LinkWhitin

x